Il primo laureato afghano all’Università di Udine

27 Dicembre ore 11.46

Si chiama Tawab Ahmad Mushtaq ed è il primo laureato afghano – con lo status di rifugiato – all’Università di Udine.

Ha 36 anni e dopo un lungo viaggio è arrivato a Udine nel 2017, attraversando i Paesi a piedi e in automobile fino ad arrivare in Italia. Se ne era andato dall’Afghanistan per la situazione con i Talebani. 

Tawab ha ottenuto lo status di rifugiato politico in protezione sussidiaria, una particolare condizione nella quale si trova il cittadino straniero che non possiede i requisiti per essere riconosciuto rifugiato, ma se ritornasse nel suo Paese correrebbe un rischio effettivo di subire un grave danno.

In Afghanistan aveva ottenuto la laurea triennale in Ingegneria Civile al Politecnico di Kabul. In Italia ha conseguito invece, la laurea magistrale in Ingegneria civile del Dipartimento politecnico di ingegneria e architettura.

La tesi del primo laureato afghano

Tawab ha discusso una tesi relativa all’uso di sofisticati algoritmi di intelligenza artificiale. Quindi per l’ottimizzazione numerica della composizione delle miscele bituminose, impiegate nelle infrastrutture stradali.

Alla discussione della tesi di laurea ha presenziato il Rettore Roberto Pinton, che lo ha poi proclamato dottore magistrale. Le parole per il ragazzo sono di grande orgoglio e riconoscimento.

Così ha parlato Tawab: «Il mio modo di vivere è cambiato da quando sono venuto in Italia. Dapprima ho passato due anni nella Casa dello studente e dal 2019 sono al Convitto Bertoni. Dato che ho trascorso molto tempo con gli studenti ho stretto molte amicizie e durante i miei studi tutti i professori sono stati molto gentili. Sono davvero felice di essere venuto in Italia e di aver studiato all’Università di Udine. Un ringraziamento speciale lo dedico al rettore, Roberto Pinton, e anche al relatore, il professor Nicola Baldo. Inoltre a tutti gli amici che ho incontrato, che a loro volta mi hanno aiutato a ottenere la laurea in Ingegneria civile».